aprile 29, 2018

Prodotti finiti [ Aprile 2018 ]


E anche Aprile è quasi volato via, mamma mia! Questo mese sono stata particolarmente brava: mi ero imposta di terminare alcune cose e così è stato, per cui sono molto soddisfatta e spero di proseguire su questa scia, anche nei mesi a venire.


Partendo dai capelli, ho terminato finalmente i due shampoo Ph Bio che ho acquistato da Lidl, qualche tempo fa. Ve ne ho già parlato e vi ho detto che, purtroppo, non si sono rivelati adatti alla mia cute, neppure quello per capelli grassi, in quanto non mi mantenevano la cute pulita a lungo e mi hanno dato qualche problema di prurito al cuoio capelluto. Li ho terminati continuando ad alternarli, ma sicuramente non li riacquisterò più. Davvero un peccato. Ho terminato poi l'ennesima confezione dello shampoo delicato di Vivi Verde Coop, un prodotto che da anni ormai non manca mai in casa mia. Mi piace perché è delicato, ma lava bene la cute, è delicatamente profumato e non mi ha mai dato alcun problema. Ormai è diventato un must have.


Un altro must have che uso sempre è il deodorante Dove Original in spray: adoro la profumazione talcata e il fatto che lasci la zona delle ascelle morbida, come se avessi applicato una crema. Dopo la depilazione non posso usarlo, perché brucia, ma per il resto è un ottimo prodotto per me, perché dura tutto il giorno, senza farmi puzzare. Quando lo uso, mi sento al sicuro dai cattivi odori. La prima, vera, soddisfazione del mese è il Barefoot spray della linea Tropical summer di Cien, la ricordate? Si trattava di uno spray deodorante profumato per i piedi, che io ho usato anche sulla suola delle scarpe. Non mi è dispiaciuto, seppur lo ritenga più un prodotto sfizioso,che realmente indispensabile per me, perché non aiuta contro il sudore e i cattivi odori. In compenso, non lascia la pelle unta, né lascia aloni bianchi sulle scarpe. Terzo deodorante che ho terminato è quello in crema della linea Iris di L'Erbolario, che adoro. Lo uso soprattutto nel periodo primaverile - estivo, quando incremento la depilazione delle ascelle e non posso usare il Dove. Questa crema deodorante, oltre ad avere un delicato e persistente profumo di talco, svolge ottimamente il suo lavoro e non mi ha mai fatta puzzare, anche nelle giornate trascorse interamente fuori casa. Non macchia e non lascia aloni, la ricomprerò a vita.


Protagonista del mio smaltimento di Aprile è senza dubbio la crema corpo al tè verde di Biolis nature, che finalmente ho terminato. E' stata l'unica crema corpo che ho usato per tutto il mese e sembrava non finire mai. Non mi è piaciuta molto, non solo per la profumazione erbacea, ma soprattutto perché non idratava la mia pelle come avrei sperato e voluto. Non ne sentirò di certo la mancanza. Non avevo messo in conto di finirlo questo mese, ma così è stato e non posso che esserne felice: il Foot peeling della linea Tropical summer di Cien. Mi è piaciuto soltanto il profumo fruttato e tipicamente estivo, ma per il resto posso farne benissimo a meno: farlo uscire dalla confezione era un parto, essendo un composto denso, inoltre, seppur lasciava la pelle un tantino morbida, essa era più che altro unta. Non ho notato, insomma, chissà quali differenze.


Per il viso, ho terminato l'ennesima confezione di salviette struccanti della Fior di Magnolia, sulle quali ho poco da dire: costano poco e fanno bene il loro lavoro, senza irritare la pelle. Ne tengo sempre una confezione in casa. Con l'avvento del caldo, ho ripreso a utilizzare le maschere in tessuto, che con il freddo non riuscivo proprio a spiaccicare sul viso. Non nutro particolare simpatia per questo tipo di prodotto, ma devo dire che la maschera idratante di Shaka non mi è affatto dispiaciuta, perché mi ha lasciato il viso morbido e luminoso, riequilibrando alcune zone che avevo più screpolate e bisognose di attenzione. La riacquisterò e voglio provare anche le altre tipologie presenti. L'unico appunto è che, secondo me, il tessuto della maschera è troppo imbevuto di prodotto per una sola applicazione.  Ho terminato poi un campioncino della maschera purificante con bardana, limone e salice di In Primis, acquistata da Eurospin. Spero che Eurospin rimetta presto in vendita queste maschere, perché mi sono piaciute tutte per il rapporto qualità - prezzo. Questa svolge una buona azione purificante e astringente, senza irritare o prosciugare la pelle, la quale resta morbida dopo l'uso. 


Ed ecco altre tre piccole soddisfazioni di questo mese. Ho terminato il profumo Orchidea di Rudy profumi, che non mi è piaciuto per la fragranza troppo alcolica e imponente. Ottima invece la durata. Ho poi finito la cipria compatta Nearly nude di P2 nella colorazione 020 e il Mosaic blush di Essence n. 20. Li ho riacquistati entrambi una seconda volta e mi sono piaciuti abbastanza: la cipria, pur non avendo chissà qualche effetto opacizzante, era abbastanza sottile e non mi appesantiva il viso, mentre il blush era abbastanza pigmentato e resisteva discretamente per tutto il giorno. Non li riacquisterò più, perché ho voglia di cambiare e provare altro. 

2 commenti:

  1. Ma sai che a me il Deo original, che adoravo, non mi soddisfa più come un tempo? non so cosa sia successo, ma quando finisce questa confezione non lo riprendo.
    Tu bravissima riguardo lo smaltimento :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita con i deodoranti...noi donne siamo sempre imprevedibili con queste cose :)

      Elimina