aprile 22, 2018

- Consumo consapevole: riordiniamo insieme il make up -


Dopo aver riordinato l'angolo cosmetici che tengo nella mia camera (potere leggerne in merito qui), oggi è il turno del make up. Nel corso degli ultimi due - tre anni ho via via alleggerito la quantità di trucchi comprata nel tempo, eliminando ciò che era scaduto o troppo vecchio, o semplicemente non adatto a me. Questo ha comportato, di pari passo, una consistente riduzione degli acquisti e una maggiore ponderazione di ciò che possa non solo servirmi, ma anche starmi oggettivamente bene. Oggi vi mostro come ho sistemato i miei trucchi e sarà semplicemente uno spunto per l'organizzazione, perché il decluttering, come vi dicevo, l'ho già fatto. Non vi mostrerò gli smalti perché li tengo banalmente all'interno di una scatola in cartone. Insomma, poiché oggi è Domenica, rilassiamoci insieme con qualcosa per nulla impegnativo. 

Questa è la situazione di partenza per quel che riguarda i prodotti per la base viso, le matite occhi, i pennelli, i mascara e gli ombretti in stick. 


In questo porta tè, che ho adibito a porta trucchi, tengo tutto quello che uso frequentemente o che voglio avere a portata di mano per smaltirlo, nonché i pochi pennelli che ho. 


In questo contenitore trasparente, invece, tengo blush, ciprie e tre piccole palette che uso spesso. Dopo aver tolto tutto per pulire i contenitori, la situazione è più o meno quella che segue:


Ho deciso di sistemare in maniera parzialmente diversa le cose di uso quotidiano, ma ho comunque mantenuto l'organizzazione originaria per consentirmi di avere a vista tutto quello che non voglio "perdermi", cosa che succederebbe per certo se utilizzassi dei cassetti classici.


Ho tolto dal primo porta trucchi i fondotinta, che ho spostato da un'altra parte. Qui ho mantenuto: pennelli, divisi in viso e occhi, e ombretti in stick nella fila posteriore, mascara, l'unico eyeliner che ho nella fila anteriore a sinistra, al centro le matite occhi basic, come la nera e la marrone, a destra le matite occhi colorate. 


Nel secondo contenitore ho spostato fondotinta e correttori, visto che non ne ho molti. Nel primo cassetto ho inserito il mio unico blush e le ciprie, mentre nel secondo ho mantenuto le palette. 

Per quanto riguarda gli ombretti in polvere, i rossetti e le matite labbra, ho proceduto allo stesso modo per il riordino. Li tengo in una cassettiera in plastica. Dopo aver tolto tutto per pulire, ho semplicemente risistemato meglio. 






Questo ennesimo riordino mi ha fatto riflettere molto, in particolare su quest'ultima foto. Di tutti questi rossetti, tinte e matite labbra, ne uso veramente 1/4 ed è un peccato. Devo cercare di impegnarmi di più e chissà che al prossimo riordino non possa mostrarvi ancor meno roba di quella attuale. 





2 commenti:

  1. Sei molto ordinata, complimenti :)
    Anche io negli anni ho ridotto gli acquisti make up, quando mi sono accorta che tante delle cose che compravo non mi donano e che dunque poi venivano dimenticate in un cassetto. Nessuno di noi campa di rendita per cui quei soldi meglio spenderli in altro modo.
    Anche ora acquisto, ma solo dopo ben ponderare. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia la soluzione migliore, quella di selezionare gli acquisti. A meno che si abbia una passione, una collezione o lo si faccia per lavoro, tutte ipotesi in cui io non rientro di certo.

      Elimina