aprile 25, 2018

Chiacchiere e prime impressioni (make up)

Buongiorno ^_^


Oggi vorrei parlarvi di alcuni prodotti di make up entrati più o meno di recente nella mia routine quotidiana di trucco: qualcuno lo sto utilizzando già da un po', di qualcun altro vi darò per ora solo  una prima impressione. Buona lettura!

Maybelline Instant anti - age correttore trattamento in Light.


Non posso che iniziare da lui, uno dei correttori più famosi degli ultimi tempi, tra quelli di profumeria. L'ho acquistato dopo mesi che ne sentivo parlare in toni entusiasti e, tra l'altro, ho dovuto cercarlo durante un viaggio al Nord, perché nella mia zona non riuscivo a reperirlo. Dopo tanto cercare, eccolo tra le mie mani e immaginate la mia delusione quando, utilizzo dopo utilizzo, ho notato quanto fosse sbagliato per me. Non ho molto da dire sul packaging: preferisco di gran lunga i correttori con il classico applicatore a pennello o in spugna, a questo ho eliminato la spugnetta in dotazione per prelevarlo con le dita e stenderlo poi con un pennello. E' meno pratico di altri, ma ho usato di peggio. Una prima nota doverosa va alla colorazione, molto aranciata, troppo aranciata per me. In realtà, sulle mie occhiaie non è totalmente sbagliata, ma dalla boccetta lo immaginavo più chiaro, meno aranciato e dall'effetto un pochino illuminante. Una volta applicato sulle occhiaie, l'effetto iniziale non mi dispiace del tutto, perché riesce a minimizzarle, seppur non completamente. Quello che non mi piace affatto è che, a dispetto di ciò che ho spesso sentito a riguardo, a me entra nelle pieghette del contorno occhi praticamente subito, anche se ne applico pochissimo e anche se sto attenta a fissarlo con una cipria. E di ciprie e accortezze, nei mesi, ne ho cambiate tante, ma il risultato è sempre rimasto lo stesso: quando uso questo correttore, sembro più vecchia di quel che sono, sembra di avere un reticolo di ragnatele al posto delle occhiaie. No, grazie! Tengo le mie occhiaie, piuttosto, sono meno visibili. Non potendolo usare sulle occhiaie, l'ho destinato ai brufoli e alle imperfezioni, ma nemmeno lì si dimostra gran che, non essendo nato per questo: la coprenza è scarsa e mi ritrovo con le guance chiazzate di arancione. Orribile. Mi pare chiaro che, una volta terminato, non lo vorrò vedere mai più. Vi lascio una foto dove, dopo una decina di minuti dall'applicazione, si notano già le rughe di espressione, come se nulla avessi applicato. 


L'Oréal Accord parfait correttore in Rose vanilla.


Questo correttore l'ho acquistato esclusivamente per le imperfezioni, ma anche di lui non sono soddisfatta. L'applicatore con la spugnetta è senza dubbio comodo e pratico, ma il prodotto è scuro e aranciato per la mia pelle chiara. Sto trovando difficoltà a smaltirlo e sulle occhiaie non l'ho ancora provato, vi saprò dire. Ha una coprenza media e una durata discreta, ma ho provato di meglio. Rimpiango il fondotinta Coverall di Wet n wild che ho usato come correttore e che ora non riesco più a trovare negli stand: era perfetto per questo scopo. 

Maybelline Master drama khol liner in Ultra black.


Come se non bastassero i correttori, anche con le matite occhi nere sto avendo difficoltà. Negli ultimi anni, i miei occhi lacrimano più facilmente e questo rende difficile l'uso delle matite nella rima interna, perché puntualmente mi sbavano all'angolo interno ed esterno, creando un effetto orribile. Talvolta spariscono del tutto, come se non le avessi applicate. Ho acquistato il khol liner Master drama di Maybelline giusto per cambiare e non usare sempre la solita Long lasting di Essence o la matita nera della Collection professional. Le premesse per una relazione pacifica c'erano: nero abbastanza intenso, scrivenza buona, durata discreta, mina morbida. Purtroppo però, anche lei sbava e a fine serata ne ritrovo la metà. Quando sono fuori casa, di solito non mi controllo per vedere in che stato è il trucco, ma con questa matita vivo nell'ansia di trasformarmi in un panda e quindi devo farlo. Non posso lasciarla a impolverarsi, quindi dovremo trovare un compromesso noi due, ma.....meh!

Nyc Big bold volume by the lash mascara in Extra black


E' l'ultimo mascara di questo brand che ho in casa, finalmente aggiungerei. Ne ho usati ben quattro e nessuno mi ha catturata, soprattutto perché avevano tutti formulazioni pastose, che creavano grumi sulle ciglia e le appiccicavano. Per una come me che ha poche ciglia, rade e piatte, capite bene che non era un bell'effetto da vedere. Rispetto ai suoi predecessori, questo simpatico mascara dalla confezione gialla ha uno scovolino non in setole sintetiche, ma in silicone. Non amo gli scovolini in silicone, perché in genere non hanno una bella resa sulle mie ciglia, ma è troppo presto per dirvi se anche questo mascara Nyc si aggiunge alla categoria dei bocciati. L'ho provato due volte e ho notato che: per il momento la formulazione è abbastanza liquida, non ci sono grumi e il prodotto si stende facilmente. Non ha né un effetto allungante (un pelino, quasi impercettibile), né un effetto volumizzante, semplicemente aiuta a pettinare le ciglia. E' chiaro già da adesso che non lo riacquisterò, ma per ora mi tocca usarlo e spero che la nostra storia non sarà travagliata.

Non posso mostrarvi al momento la resa del prodotto sulle mie ciglia, perché da diversi giorni ho un orzaiolo che mi tormenta e non posso in  alcun modo truccarmi. Tuttavia, troverò il modo per mostrarvelo o su Instagram o qui, con un test + applicazione, non appena la situazione sarà rientrata.

Da sinistra: correttore Instant anti - age di Maybelline, correttore Accord parfait di L'Oréal, Master drama di Maybelline.



Sono alquanto sfortunata con il make up ultimamente, vero?


2 commenti:

  1. Io quel correttore penso sempre di prenderlo ma poi non lo faccio mai. E questa cosa che hai scritto delle rughette mi spaventa un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su di me ha un effetto davvero pessimo in questo senso, non so come facciano a usarlo le donne che hanno il contorno occhi più segnato del mio.

      Elimina