luglio 18, 2017

,

Recensione - Garnier Fructis Coconut water shampoo

Da quando ho visto la pubblicità dei nuovi shampoo Fructis, non ho potuto fare a meno di restarne incuriosita: tra i brand per capelli da supermercato, Garnier è sicuramente quello con cui mi sono trovata meglio in passato, se non altro per le profumazioni divine e per le formule quasi sempre sufficientemente delicate. E così non ho resistito dal provarne almeno uno, in particolare la versione Pure non-stop Coconut water, shampoo fortificante per capelli normali e rapidi a ingrassarsi. 


Il packaging è colorato e grida estate: il flacone in plastica rigida trasparente ricorda il color acquamarina delle mie spiagge ed il tappo ha una chiusura resistente che evita la fuori uscita indesiderata di prodotto. 

Naturalmente non si tratta di un prodotto biologico, ma non contene siliconi e parabeni. Peccato che Garnier si ostini a non produrre qualcosa di più naturale, eliminando qualche altro ingrediente potenzialmente aggressivo per la cute.

Ingredienti dal sito Saicosatispalmi

Immagine AQUA solvente 
Immagine SODIUM LAURETH SULFATE tensioattivo 
Immagine CITRIC ACID agente tampone / sequestrante 
Immagine COCAMIDOPROPYL BETAINE tensioattivo
Immagine GLYCOL DISTEARATE emolliente / emulsionante / opacizzante / viscosizzante 
Immagine AMMONIUM HYDROXIDE agente tampone / denaturante 
Immagine NIACINAMIDE additivo
Immagine COCO-BETAINE tensioattivo 
Immagine SACCHARUM OFFICINARUM EXTRACT Vegetale / additivo biologico
Immagine COCOS NUCIFERA FRUIT JUICE emolliente / solvente 
Immagine CUCUMIS SATIVUS FRUIT EXTRACT emolliente 
Immagine SODIUM CHLORIDE viscosizzante 
Immagine SODIUM BENZOATE preservante
Immagine SODIUM ACETATE agente tampone 
Immagine HYDROXYPROPYLTRIMONIUM LEMON PROTEIN umettante
Immagine SODIUM HYDROXIDE agente tampone / denaturante 
Immagine PHENOXYETHANOL conservante
Immagine PPG-5-CETETH-20 emulsionante / tensioattivo
Immagine PEG-55 PROPYLENE GLYCOL OLEATE viscosizzante
Immagine POLYQUATERNIUM-10 antistatico / filmante
Immagine SALICYLIC ACID preservante
Immagine LIMONENE Allergene del profumo
Immagine CAMELLIA SINENSIS LEAF EXTRACT vegetale
Immagine LINALOOL Allergene del profumo
Immagine BENZYL ALCOHOL conservante / solvente
Immagine PROPYLENE GLYCOL umettante / solvente
Immagine ISOPROPYL ALCOHOL antischiuma / solvente 
Immagine CAPRYLOYL GLYCINE additivo biologico 
Immagine PYRUS MALUS FRUIT EXTRACT vegetale
Immagine CARBOMER stabilizzante emulsioni / viscosizzante 
Immagine PYRIDOXINE HCl antistatico
Immagine CITRUS LIMON PEEL EXTRACT vegetale
Immagine POTASSIUM SORBATE conservante
Immagine LEUCONOSTOC conservante / antiforfora, antimicrobico
Immagine HEXYLENE GLYCOL viscosizzante
Immagine HEXYL CINNAMAL Allergene del profumo
Immagine AMYL CINNAMAL Allergene del profumo
Immagine PARFUM (F.I.L. C194934/1)

La prima cosa che incanta dello shampoo Coconut water è indubbiamente il suo profumo fruttato: sa di spiagge tropicali, di vacanze, di relax e personalmente mi dà subito una sferzata di allegria e di energia ogni volta che lo annuso. E' una profumazione intensa e persistente, infatti la avverto sui capelli diciamo nell'arco dell'intera giornata e rende particolarmente piacevole il momento dello shampoo: utilizzarlo mi rende di buon umore o mi riporta in tale stato quando sono giù di morale. Come tutti i prodotti dalle profumazioni avvolgenti, il rischio è che alla lunga stanchino, soprattutto con l'alzarsi delle temperature. La formulazione è densa, basta pochissimo prodotto per produrre una schiuma morbida e generosa. 

Non mi trovo d'accordo con la descrizione che l'azienda fa del prodotto, indicandolo come uno shampoo purificante, idratante, che rende i capelli leggeri e puliti a lungo. Già dal primo shampoo e dal primo risciacquo, temevo si trattasse di un prodotto poco lavante, perché toccando i capelli li sentivo "morbidi", come se in realtà avessi applicato un balsamo anche sulla cute. In realtà il Coconut water lava bene e non mi ha creato pruriti o altri fastidi. Non ha alcuna azione purificante, né tanto meno idratante (e come potrebbe averla, se la funzione di uno shampoo deve essere principalmente quella di lavare!). Riassumendo, all'apparenza sembrerebbe uno di quei classici prodotti che ti costringono a rilavare i capelli nell'immediato o al massimo il giorno dopo, invece lascia i capelli puliti anche per 3 giorni (e per me che ho una cute molto grassa, è davvero strano), né appesantiti, ma neanche super leggeri. Secondo me, per una cute grassa, va bene per lavaggi frequenti, ma di certo dovrebbe essere associato a qualcosa di più specifico e più lavante. E' corretto dirvi che io, purtroppo, sudo molto anche sulla cute, per cui tenete sempre a mente che sulla "durata" di uno shampoo posso parlarvi relativamente: il Coconut water mi lascia i capelli puliti per 3 giorni nei giorni in cui le temperature si abbassano e non sudo, ma nei giorni in cui grondo letteralmente, devo rilavare tutto a giorni alterni.

Sicuramente lo riacquisterò almeno un'altra volta nel corso dell'estate e ve lo consiglio, perché complessivamente è un prodotto che fa il suo lavoro e già solo per il suo meraviglioso profumo vale la pena dargli una possibilità.

PAO: 12 mesi
QUANTITA': 250 ml
REPERIBILITA': Acqua e Sapone, supermercati
PREZZO: 2,50 euro

2 commenti:

  1. le confezioni di questo shampoo mi intrigano sempre moltissimo ma ormai sono diversi anni che non ne acquisto. Per me sono tutt'altro che delicati sulla cute, purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era anche il mio timore, perché con gli ultimi shampoo da supermercato avevo avuto problemi.

      Elimina